Radicchio di Chioggia IGP

Già Plinio il Vecchio narrava di orti lussureggianti nei litorali clodiensi, così come risale a tempi lontani l’uso alimentare e terapeutico delle cicorie. La vocazione orticola della zona di Chioggia è provata fin dal 1700 ed è documentato che il radicchio era inserito nella rotazione agraria assieme ad altri ortaggi già nei primi decenni del 1900, periodo in cui il radicchio di Chioggia inizia ad assumere la sua forma caratteristica grazie all’intelligente e lungimirante lavoro degli ortolani locali, che attraverso una paziente selezione massale dei cespi di forma più raccolta con foglie centrali embricate ottennero il radicchio variegato di Chioggia prima, quindi, selezionando piante con screziature rosse sempre più diffuse ed estese, sono arrivati attorno agli anni cinquanta a quel radicchio a palla rossa che oggi porta il nome di Chioggia in tutto il mondo.